Trazione alla sbarra

trazioni alla sbarra

trazioneallasbarra1

Tecnica delle Trazioni alla Sbarra

In sospensione alla sbarra, mani molto distanziate, in pronazione:

  • inspirare ed eseguire una trazione per portare la nuca a contatto con la sbarra. Espirare alla fine del movimento.

Questo esercizio, che richiede una certa forza, è eccellente per sviluppare i muscoli dorsali nel loro insieme.
Sollecita inoltre il bicipite brachiale, il brachiale anteriore, il lungo supinatore ed il gran pettorale.

trazioneallasbarra2

Varianti delle Trazioni alla Sbarra

È possibile, spingendo in avanti il torace, portare il mento alla sbarra. Pe aumentare l’intensità di carico, è possibile zavorrarsi con dei pesi nella cintura.
A livello biomeccanico, bisogna sottolineare che portando i gomiti aderenti al corpo, l’esercizio sollecita per lo più i fasci laterali del gran dorsale e sviluppa il dorso in larghezza.
Arretrando i gomiti, il torace viene spinto in avanti in modo da portare il mento alla sbarra: l’esercizio sollecita sopratutto i fasci superiori e intermedi del gran dorsale e del gran rotondo.
Questo esercizio irrobustisce il dorso. Nell’avvicinamento delle scapole, sono parimenti sollecitati il romboide e i fasci inferiori del trapezio.