Attività fisica in menopausa

Che cos’è la menopausa?

Se qualcuno, ancora oggi, dovesse avere qualche dubbio, chiariamo da subito che la menopausa non è una malattia ma una fase fisiologica della vita di una donna, che implica numerosi cambiamenti. In questa fase, il livello ormonale è alterato e, di conseguenza, sia l’allenamento che l’alimentazione possono e dovrebbero cambiare.

NOTA BENE: ogni soggetto reagisce ai cambiamenti in modo differente, per questo è probabile che molte delle lettrici non si riconoscano in questo articolo. In ogni caso, possiamo affermare che ciò che segue, è comune ad una maggioranza delle donne che entrano in menopausa.

Quali sono gli effetti della menopausa e cosa possiamo fare per contrastarli?

Uno degli effetti della variazione ormonale è l’alterazione della distribuzione del grasso corporeo. Se durante il periodo fertile, il grasso corporeo si concentra su cosce, glutei e fianchi, durante la menopausa tende a depositarsi sul tronco e a livello addominale. Un’ attività fisica regolare consente di rallentare il riassorbimento osseo, prevenendo, rallentando o eliminando l’incedere dell’osteoporosi.

Voglio ricordarvi che gli sport che si praticano in assenza parziale o totale di peso, come il nuoto, sono vivamente sconsigliati in presenza di osteoporosi, dal momento che le ossa e le articolazioni non sono sollecitate in modo adeguato. Un utilizzo dei carichi e di pesi, può aumentare fino al 15% l’incremento della densità ossea.

Alcuni dei principali problemi che possono sorgere a causa dell’indebolimento muscolare sono l’incontinenza e le infiammazioni.
L’aumento della tonicità della zona pelvica è importantissimo in una donna in menopausa, non solo per una questione di salute fisica, ma anche per sentirsi bene nel proprio corpo, piacersi maggiormente, percepirsi positivamente e sentirsi a proprio agio nella propria femminilità.

Esempio di allenameto

invecchiamento menopausa e attività fisica fitness

Quando vedete che le serie diventano facili per voi, aumentate i pesi. Non preoccupatevi, non diventerete “grosse e muscolose” se aumentate il peso!
  • Riscaldamento articolare con bastone 5′
  • Pectoral machine 3×10
  • Lat machine presa inversa 3×10
  • Alzate laterali 3×8
  • Curl bicipiti a cavi bassi 3×8
  • Tricipiti alla poliercolina 3×12
  • Cyclette 10′
  • Leg press 3×12
  • Leg Curl 3×10
  • Glutei machine 3×12 per gamba
  • Defaticamento 5′
  • Stretching 10′

Potremmo scrivere pagine e pagine su questo tema ma non voglio annoiarvi.
Il mio consiglio, è non interrompere l’attività fisica e scegliere con cura l’allenamento e il Personal trainer che sappia essere in empatia con voi.

Per qualsiasi dubbio o informazioni non esitate a contattarmi!

Fabrizio Poletti