Alimenti acidi e alcalini: quali i benefici e le differenze

alimenti acidi e alcalini

Che cos’è il pH e cosa si intende per acido e alcalino?

In chimica, il pH è la scala (0-14) utilizzata per misurare l’acidità e basicità, o alcalinità, di una qualsiasi soluzione acquosa. Per darvi un’idea della relazione che esiste non solo tra gli alimenti, ma più in generale tra i vari elementi che ci circondano, o fanno parte di noi, il sangue umano è lievemente alcalino (7,40-7,45), così come l’acqua di mare (7,7-8,3), l’acido cloridrico (0) e i succhi gastrici (1,0-2,0) sono altamente acidi, mentre l’ammoniaca (11,5) e la varechina (12,5) sono estremamente alcaline. Il pH neutro è 7.

Alimenti acidi e alcalini quali i benefici e le differenze_blog

Possiamo affermare che, in generale, quando seguiamo un’alimentazione sana ed equilibrata il rapporto è di 60% (alcalini) e 40% (acidi). Quando però desideriamo seguire una dieta più rigorosa per riequilibrare la salute e il benessere generale del corpo, tale proporzione passa ad essere 80% (alcalini) e 20% (acidi).

La necessità di “alcalinizzare” il nostro corpo è facilmente spiegabile. Quando, infatti, la bilancia tende verso un pH acido, nel nostro corpo si verificano una serie di cose:

  • si riduce la capacità di assorbimento dei nutrienti e dei minerali
  • si verifica una riduzione della produzione energetica a livello cellulare
  • si riduce la capacità di riparazione cellulare
  • si riduce la capacità di disintossicare il corpo dai “metalli pesanti”

Tutto ciò, non solo ci rende più stanchi e indebolisce il nostro sistema immunitario, ma a lungo termine può favorire una serie di problemi più gravi. Un esempio: un sangue con pH 6,9 può indurre al coma e alla morte.

È per questo, che è molto importante rispettare un’alimentazione sana ed equilibrata, bilanciando la quantità e varietà dei cibi acidi e alcalini, nonché adattando la propria dieta alle necessità.

Quali sono gli alimenti acidi e quali quelli alcalini?

Volendo semplificare e riassumere possiamo dividere gli alimenti in due macro gruppi:

  • ALCALINI: la maggioranza della frutta, le verdure verdi, i piselli, i fagioli, le spezie e le erbe, i semi e le noci.
  • ACIDI: la carne, il pesce, le uova, i cereali e i legumi

Prima di vedere più in  dettaglio i vari alimenti, è molto importante chiarire che l’effetto acido o alcalino, che un alimento crea nel corpo, non ha nulla a che vedere con l’acidità o alcalinità dell’alimento stesso. Il limone, ad esempio, è molto acido, ma una volta ingerito e digerito, il prodotto che otteniamo nel nostro corpo è molto alcalino. È per questo che il limone è un alimento alcalino, anzi tra i più alcalini.

Abbiamo organizzato la seguente tabella, distinguendo alcuni tra gli alimenti più comuni e presenti nella nostra dieta quotidiana, in base all’acidità e all’alcalinità, e dividendoli in 6 gruppi.

tabella alimenti alcalini e acidi

La lista, ovviamente, è indicativa e riporta solo alcuni degli alimenti, o gruppi di alimenti, con uno scopo informativo. Il consiglio é sempre lo stesso: rivolgersi a dei professionisti dell’area, medici, nutrizionisti e dietologi, che potranno aiutarvi a strutturare la vostra alimentazione nel modo più adeguato e completo.

Lasciate i vostri commenti e seguiteci nella nostra pagina Facebook, inviandoci domande, idee e partecipando nella maggiore comunità italiana dedicata al benessere e alla salute.

Fonti: Journal Of the Academy of Nurtition and Dietetics