Flessioni degli avambracci con bilanciere

FLESSIONE DEGLI AVAMBRACCI CON BILANCIERE-MANI IN SUPINAZIONE

FLESSIONI DEGLI AVAMBRACCI CON BILANCIERE – MANI IN SUPINAZIONE

Tecnica

In piedi, schiena perfettamente dritta, bilanciere afferrato con le mani in supinazione ad una distanza di poco superiore alla larghezza delle spalle:

– inspirando, flettere gli avambracci, con una contrazione isometrica dei muscoli glutei, addominali e spinali, facendo attenzione a non oscillare con il busto. Espirate alla fine del moviemnto.

Questo esercizio sollecita principalmente il bicipite branchiale, il branchiale anteriore e, in minima misura, il lungo supinatore, il pronatore rotondo e l’insieme dei flessori del polso e delle dita.

Varianti

Modificando la distanza delle mani, si sollecita più intensamente:

– il capo breve dei bicipite: mani molto distanti;

– il capo lungo del bicipite: mani molto vicine.

Sollevando i gomiti alla fine della flessione si aumenta la contrazione del bicipite e si sollecita il deltoide (fasci anteriori).

Queste flessioni si possono eseguire anche con la presa serrata, mantenendo la shiena appoggiata al muro, senza staccare le scapole.

Infine, è possibile, per sollevare un pedo maggiore ed accrescentare la forza, slanciare il bilanciere facendo oscillare il busto in avanti e indietro.

Qusta tecnica deve però essere praticata con prudenza per evitare traumi; richiede, inoltre, una buona muscolatura addominale e lombare.

___________________________________

FLESSIONE DEGLI AVAMBRACCI CON BILANCIERE-MANI IN PRONAZIONE

FLESSIONI DEGLI AVAMBRACCI CON BILANCIERE – MANI IN PRONAZIONE

Tecnica

In piedi, gambe leggermente divaricate, braccia tese, mani in pronazione (vale a dire pollici rivolti verso l’interno):

– inspirare e flettere gli avambracci, espirare alla fine del movimento.

Questo esercizio permette fi lavorare gli estensori del polso: primo radiale, secondo radiale, estensore comune alle dita, estensore proprio del mignolo e estensore ulnare del carpo.

Inoltre, sollecita il lungo supinatore, il branchiale anteriore e, in minima misura, il bicipite brachiale.