Come perdere la pancetta rapidamente?

perdere_pancia

Non riesci a fare a meno di aprire un bottone dei jeans dopo un pasto? Ti senti male nel tuo top?

Centro del corpo e delle emozioni, la pancia è una delle zone più sensibili del nostro corpo. Se maltrattata, si gonfia, accumula grasso, perde la sua tonicità… e tutti sappiamo che la “pancetta” può creare facilmente dei complessi.

Tutti desideriamo una pancia piatta, soda ed ,eventualmente, scolpita, ma per tale obiettivo è necessario perdere “la pancetta”, senza dimenticare l’allenamento!

Come perdere prapidamente peso nella zona della pancia?

Due tappe: perdere grasso addominale e definire gli addominali con esercizi localizzati ed un’alimentazione equilibrata. Non tutti gli sport lavorano le stesse zone muscolari, infatti, nel caso della pancia è necessario concentrarsi in allenamenti cardiovascolari e in esercizi con i pesi per gli addominali.

Per quel che riguarda l’allenamento cardiovascolare, l’ideale è optare per sport di resistenza, come il jogging, le passeggiate, il nuoto, il ciclismo, o per lezioni di gruppo, come il body pump o zumba. Per tale ragione è fondamentale aggiungere al proprio allenamento settimanale 3 o 4 sessioni di cardio.

I muscoli addominali non sono differenti dagli altri muscoli del corpo, pertanto aumentano e si sviluppano solo se ben allenati. Per questo, se si desiderano “grandi” addominali, il famoso “six pack”, è necessario allenarsi utilizzando dei pesi. Se l’obiettivo è “indurirli” e definirli, allora è necessario aumentare il numero di ripetizioni (30 o più), cosi come il peso, via via nel tempo.

Suggerimento per allenare gli addominali

Obiettivo: Resistenza/Definizione
Frequenza: 5 a 7 volte alla settimana; 1 a 4 serie di ogni esercizio, fino a 4 esercizi da 30-100 ripetizioni

Obiettivo: Ipertrofia/Massa Muscolare
Frequenza: 5 a 7 volte alla settimana; 3 a 4 serie di ogni esercizio, fino a 6 esercizi da 8-20 ripetizioni

addominali

Qual è la migliore alimentazione per perdere la “pancetta”?

Come detto in precedenza e in molti altri articoli, l’alimentazione è la chiave fondamentale per raggiungere il proprio obiettivo:

1. Fare 5 o 6 piccole refezioni ben bilanciate, all’incirca ogni 3/4 ore. È importante anche il modo in cui si mangia, ovvero: mangiare con calma, masticando bene, dato che aiuta a avere meno fame. Abbinare alcuni tipi d’infusi aiuta la digestione

2. Evitare le “merendine” grasse, i fritti e gli alimenti processati, quando si ha molta fame

3. Privilegiare i cereali integrali, la frutta e i vegetali, aggiungendo una porzione di proteina (carni e pesci poco grassi, fonti vegetali). I cibi integrali (pasta, riso, pane, etc.) sono “più completi” e riempiono di più lo stomaco, hanno meno calorie e, per tali ragione, danno la sensazione di sazietà più a lungo.

4. Bere acqua, in modo da mantenere il corpo sempre indratato e l’intestino sempre adeguatamente in funzionamento. In media, l’ideale è bere 1,5 l al giorno.

4. Attenzione al sale! Il corpo ha bisogno di sale, ma l’alimentazione dei nostri tempi ne è “sovraccaricata”. Quando il corpo assimila troppo sale, si gonfia, per questo l’ideale è sostituire, quanto più possibile, il sale con delle erbe aromatiche (basilico, prezzemolo, erba cipollina, etc.)

5. Prendersi cura del proprio intestino, che svolge una funzione fondamentale per la nostra salute, permettendo che i nutrienti vengano assorbiti nel modo migliore, favorendo il sistema immunitario, aiutando la perdita di peso e l’aumento della massa muscolare, ovvero migliorando la nostra qualità di vita!

6. È ovvio che mangiare tra i pasti è assolutamente vietato!

Note finali

Non sempre realizzabile, ma molto utile, è un auto-massaggio alla pancia, che facilita la digestione e aiuta a sgonfiarsi. Come detto in precedenza, esistono vari tipi di rimedi naturali, quali gli infusi, che aiutano la digestione.