Come dimagrire bevendo acqua

come dimagrire bevendo acqua

Si può bere acqua o “mangiare” acqua. L’importante è mantenersi sempre ben idratati. Uno studio recente ha dimostato che è una delle chiavi per dimagrire in modo rapido ed efficace.

Pancia piatta grazie all’acqua

Chi desidera perdere peso, deve fornire al proprio corpo i liquidi necessari, come sostengono da molto tempo i professionisti del settore. Gli investigatori dell’Università della Virginia (USA) hanno recentemente scoperto un metodo che aumenta del 50% il successo di una dieta. Brenda Davy, la responsabile della ricerca, afferma che è “un metodo molto semplice ed economico”.

Di fatto, chi si è sottoposto allo studio ha dovuto rispettare solo 2 regole: bere 2 bicchieri d’acqua (450 ml) 30 minuti prima di ogni pasto principale e seguire un piano alimentare a base di cibi ricchi di acqua.

Il risultato?

Hanno perso il doppio del peso in relazione al secondo gruppo che seguiva una dieta di 1200 kcal.

L’acqua mantiene il metabolismo attivo

Il corpo ha bisogno dell’acqua per trasportare i nutrienti. È l’acqua, infatti, che trasporta le importanti sostanze dagli alimenti (minerali, vitamine) fino alla cellule e, ancora, serve ad espellere i residui tossici. Questo processo funziona solo se l’idratazione è sufficiente. La disidratazione è un segnale d’emergenza per il corpo, che, di conseguenza, riduce i livelli di consumo d’energia e accumula grasso.

È possibile calcolare la propria necessità di consumo d’acqua attraverso la seguente formula:

Peso corporeo in kg x 40 ml = quantità giornaliera di liquidi raccomandata

Facciamo 2 esempi:

– donna di 65 kg: 65 x 40 = 2,6 litri al giorno

– uomo di 80 kg: 80 x 40 = 3,2 litri al giorno

dimagrire_acqua


L’acqua riempe lo stomaco

A causa del proprio volume, l’acqua provoca una senzazione di “pienezza”. Se si bevono 2 bicchieri d’acqua 30 minuti prima di ogni pasto, si ingeriranno meno calorie. Tale effetto di “pienezza” è aumentato se i pasti sono a base di alimenti ricchi d’acqua. Questi ultimi richiedono più tempo per essere digeriti, rispetto all’acqua, dando una sensazione di pienezza più a lungo.


L’acqua limita il desiderio incotrollato di mangiare

Un bicchiere d’acqua attiva la liberazione della Motilina, che è un polipeptide, la cui funzione è aumentare l’attività gastrica, dando il messaggio al corpo che esiste acqua sufficiente o, al contrario, che è necessaria più acqua. La mancanza d’acqua può provocare il desiderio incontrollabile di mangiare dolci. La cioccolata o altri tipi di zucchero e grassi sono destinati a fornire energia. In questo caso, un bicchiere d’acqua sarà sufficiente per creare lo stesso effetto.


La regola dell’H2O

Chiunque, come chi ha partecipato nello studio americano, può dimagrire facilmente in 10 giorni. È sufficiente rispettare le seuguenti regole:

1. Prima dei pasti (colazione, pranzo e cena): bere 450 ml di acqua;

2. Mangiare durante la giornata alimenti ricchi di acqua, come:

– 200 gr di frutta fresca a colazione;

– 125 gr di latticini, un frutto e 70 gr di frutti di bosco (more, fragole, mirtilli, etc.) a metà mattina;

– 200 gr di legumi/verdure come contorno del pranzo;

– 125 gr di latticini e 70 gr di legumi/vegetali crudi  a metà pomeriggio;

– 150 gr di legumi/vegetali crudi a cena.

Per il resto è possibile mangiare tutto ciò che si desidera, in ogni caso si avrà meno appetito. L’unica attenzione necessaria che si deve avere è con i famigerati dolci.

Qui di seguito due tabelle con le percentuali d’acqua di alcune verdure e alcuni frutti.

tabella_verdure_

tabella_frutta_